RIETI-VIRTUS FRANCAVILLA. LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER CAPUANO: “DOMANI ANDREMO OLTRE LA FATICA PER VINCERE!”

Alle ore 16,00, presso la Sala stampa dello Stadio Centro d’Italia “Manlio Scopigno” si è tenuta la conferenza stampa prepartita della gara Rieti-Francavilla. Alle domande dei giornalisti ha risposto mister Ezio Capuano.

Le sue dichiarazioni: “Mi fa molto piacere l’affetto dei tifosi, come ho detto spero di raddoppiare i presenti allo stadio, in quel poco tempo che riesco a godermi la città anche io avverto l’interesse di molti appassionati. Volevo spendere due parole per l’atteggiamento dei ragazzi contro la casertana che pur essendo stati assemblati in pochi giorni hanno dato tutto sotto ogni aspetto anche per i tifosi che sono venuti giù a Caserta. La Casertana ha calciato una sola volta in porta perchè le altre due occasioni sono arrivate da calcio piazzato, il gol della sconfitta è stato un incidente per Davide, ma può capitare anche al miglior portiere al mondo e ho molta stima del mio portiere. Ora abbiamo avuto pochi giorni per preparare il prossimo incontro, i ragazzi erano abbattuti dopo la sconfitta come è giusto che sia, ma abbiamo lavorato per la gara di domani sotto ogni aspetto. Noi lavoriamo tantissimo sui dettagli, oggi abbiamo lavorato dalle nove e trenta fino alle tredici e trenta, alle cinque faremo una sessione video, sappiamo quanto sia forte fisicamente il Francavilla e stiamo preparando la gara in ogni situazione che ci andiamo ad aspettare. Questa squadra ha margini di miglioramento illimitati, c’è un progetto a lungo termine con una società e molto forte. Sono arrivati giocatori importanti, Zanchi aveva due ore di allenamento e ha dimostrato il suo valore perchè è un giocatore di categoria, con cultura calcistica, come altri acquisti che abbiamo fatto. Comunque una squadra più la fai lavorare e più migliora, oggi sotto la neve abbiamo lavorato tre ore con l’entusiasmo dei ragazzini e questo fa piacere ad un allenatore. Che il campo faccia schifo è un’espressione agricola, ma non sta bene il manto, però un allenatore navigato deve saper affrontare anche un campo in pessime condizioni, penso che si possa palleggiare poco su un campo del genere, ma ciò che interessa è il risultato e domani in questo scontro diretto dovremo andare oltre la fatica. Lavoriamo su diversi sistemi di gioco, possiamo anche iniziare come a Caserta o cambiare. I ragazzi stanno assimiliando molte cose e sanno che devono cambiare atteggiamento tattico a seconda delle situazioni e dell’avversario. Sicuramente non saremo impreparati su ogni dettaglio. Gigli non si è allenato in questi due giorni per un problema al piede sinistro, ci stiamo lavorando sopra ma è difficile che possa scendere in campo. Mattia lo posso far giocare braccetto perchè mi ricorda Cannavaro, è molto esplosivo, ma è duttile e da settembre non giocava. Comunque posso variare perchè ripeto stiamo lavorando sotto molti aspetti.”

UFFICIO STAMPA