Matera-Rieti: conferenza stampa di mister Chéu e capitan Gigli

Domenica 16 settembre 2018, dalle ore 18,30, presso la Sala Stampa dello Stadio Centro Italia “Manlio Scopigno”, si è tenuta la prima conferenza stampa del mister Ricardo Chéu e del capitano Nicolò Gigli, in vista della prima giornata del campionato di Lega Pro 2018/2019 girone C, che vedrà il FC Rieti affrontare la compagine del Matera nello stadio Stadio XXI Settembre “Franco Salerno alle ore 20,30 di martedì 18 settembre.

Alla presenza dei giornalisti è intervenuto per primo il mister Chéu. Di seguito le sue dichiarazioni: “La squadra sta bene, dopo queste 9 settimane di duro lavoro che ci hanno avvicinato all’inizio della stagione. Siamo pronti per l’esordio di martedì contro il Matera dove lotteremo per tutti i 90 minuti cercando di conquistare la vittoria, è una cosa in cui credo e spero. I ragazzi sono pronti perché hanno lavorato bene in queste settimane e voglio vedere il riscontro sul campo. In campo scenderanno i migliori undici che avrò a disposizione, abbiamo ottime individualità, ma ciò che conta per fare bene è che si giochi da squadra perché si vince e si conquistano risultati solo se ci comportiamo da squadra. Chi è in infermeria sta recuperando per dare il suo apporto alla squadra, sono fondamentali tutti in questo gruppo, perché ripeto che si va avanti con la squadra e non con i singoli individui. Giocare in casa o fuori casa non cambierà il nostro modo di giocare e la nostra mentalità, ho cercato in queste settimane di dare una forte identità a questi ragazzi. Dobbiamo giocare come sappiamo, con il nostro metodo e non dobbiamo temere nessuno, sia in trasferta sia in casa. Penso che il calcio italiano sia molto differente da tutti gli altri paesi, è molto differente anche dal campionato dal quale provengo, ovvero quello portoghese. In Italia si gioca con molta aggressività che io preferisco trasformare in intensità. Intensità nel possesso della palla e nella gestione della partita, dobbiamo restare concentrati per 90 minuti e oltre, senza mai perdere la lucidità per portare a casa i tre punti. Davanti a noi avremo una squadra organizzata, fatta di ottimi giocatori esperti. Ho studiato il Matera che preferisce una linea difensiva a tre, spesso trasformata a 5 con gli esterni a dare una mano. Noi dovremo essere bravi a colpire i loro punti deboli per portare a casa i tre punti.”

Successivamente ha risposto alle domande dei cronisti il capitano Nicolò Gigli: “Dalla partita di domani mi aspetto il meglio e logicamente i tre punti. Sono stati due mesi di duro lavoro per arrivare a questa partita contro il Matera. Davanti avremo una piazza calorosa che conosco bene, realtà che ritroveremo spesso in questo girone C molto differente dagli altri due proprio per il calore che troveremo nelle trasferte che andremo ad affrontare. Siamo pronti e dobbiamo lottare per vincere. Sicuramente i molteplici rinvii che si sono susseguiti prima di questo esordio non aiutano, ma siamo concentrati per affrontare questa avventura. Per la soluzione a questa confusione creata prima dell’inizio bisogna chiedere ai piani alti, non sono di certo io quello che ha la soluzione. Della scorsa stagione è rimasto a Matera il capitano Stendardo, troveremo un’avversaria tosta e determinata proprio come il suo condottiero. Non dobbiamo accontentarci, dobbiamo lottare, abbiamo davanti tutte finali, siamo giovani e abbiamo tanta voglia di dimostrare. Ripeto il girone C è un campionato diverso dagli altri, avremo davanti squadre fisiche, squadre tecniche e squadre con un grande pubblico, quindi bisognerà dare il massimo per raggiungere i nostri obiettivi il prima possibile, ciò che verrò dopo è tutto guadagnato.”

La conferenza stampa è terminata alle ore 18:56.