Il “Città di Rieti” al Lecce, ma gli “All Blacks” di Chéu non sfigurano (0-3)

Il Lecce vince, ma il Rieti non sfigura. Finisce 3-0 i favore dei salentini il trofeo “Città di Rieti”, grazie alle reti di Saraniti e l’ex laziale Palombi nel primo tempo e il tris di Dubickas alla mezz’ora della ripresa, ma nonostante tutto la formazione di Ricardo Chéu tiene botta e nel primo quarto d’ora sfrutta il suo 4-3-3 per mettere paura ai giallorossi che per due volte rischiano di capitolare sotto i colpi di Cericola, unico “testimone” del Rieti che fu. Prima di giustezza, poi con una rasoiata, chiama Bleve a guardarsi le spalle. Stesso dicasi per Kean che manca il gol di un niente.
UNO-DUE MICIDIALE A spianare la strada al Lecce due indecisioni di Costa che, prima consentono a Saraniti di beffarlo con un pallonetto, poi a Palombi di trafiggerlo con una botta dal limite proprio allo scadere dei primi 45′. Dopo l’intervallo, squadre rivoluzionate, su un campo reso viscido e pesante dall’acquazzone abbattutosi su Rieti prima del calcio d’inizio: ne risente il gioco e lo spettacolo, Dubickas ne approfitta per arrotondare lo score e nel finale applausi per tutto.

PREMIAZIONE Al centro del campo il consigliere Donati premia il Lecce, mentre il Rieti riceve anche il plauso della popolazione greca alla quale ha voluto dedicare la gara scendendo in campo con una maglia completamente nera e osservando un minuto di raccoglimento per onorare le vittime degli incendi che da giorni devastano la penisola ellenica.

IL TABELLINO DEL MATCH:

RIETI-LECCE 0-3 (p.t. 0-2)
Marcatori: 26’pt Saraniti, 44′ pt Palombi, 28’st Dubickas.
FC RIETI (4-3 3): Costa D. (34′ s.t. Gava), Dabo (42’s.t. Aristei), Costa S. (36’s.t. Reggio), Gigli (1’s.t. Paparelli), Gallifuoco (1’s.t. Caparros), Palma (42’s.t. Dionisi), Cericola (1′ s.t.La Ferrara), Maykel (1’s.t. Lukinga), Kean (18’s.t.Heatley), Maistro (28’s.t. Tommasone), Di Domenicantonio (1’s.t. Venancio). Allenatore: Chéu.
US LECCE (4-3-3): Bleve (18’s.t. Chironi), Lepore (18’s.t. Di Matteo), Calderoni (18’s.t. Legittimo), Arrigoni (18’s.t. Haye), Cosenza (18’s.t. Dubicaks), Marino (29’s.t. Cosenza), Tabanelli (18’s.t Torromino) , Mancosu (18’s.t. Armellino), Saraniti (11’s.t. Pettinari), Falco (18’s.t. Chiricò), Colombi (18’s.t. Dumancic). Allenatore: Liverani.
ARBITRO: Patacchiola di Rieti (Iacoboni, Eleuteri e Pitoni).
NOTE: spettatori 300 circa. Nessun ammonito. Prima del calcio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento per onorare le vittime degli incendi boschivi in Grecia.

UFFICIO STAMPA