CATANIA-RIETI. LA CONFERENZA STAMPA PREPARTITA DI MISTER CAPUANO: “AVRO’ SEMPRE NEL CUORE QUESTO GRUPPO MERAVIGLIOSO!”

Alle ore 12,50, presso la Sala Stampa dello Stadio “Manlio Scopigno”, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della gara Catania-Rieti, in programma domani alle ore 18,30.

Le dichiarazioni del mister: “Abbiamo raggiunto l’obiettivo e compiuto un miracolo, nonostante questo ci siamo continuare ad allenare a ritmi elevati, anche questa mattina abbiamo lavorato molto bene. Chi ama questi colori deve essere grato a questi ragazzi, alleno da tanti anni, ho girato molto, ma questa squadra rimarrà a lungo dentro di me. Una squadra giovane che si affacciava per la prima volta in questa vetrina. Spero di avere dato tanto, più come uomo che come allenatore, e credo che con questi ragazzi rimarrà un rapporto speciale. Domani una partita importantissima, non ci saranno Davide Costa e Grillo, Gigli ha un pò di febbre, ma chi mi ha accompagnato in questo cammino ci sarà a Catania. Per il futuro parlerò lunedì con il presidente, ci sarà un confronto con questa grande persona e poi decideremo. Domani una partita contro una grande squadra ed un grande allenatore al quale auguro, visto il potenziale, di poter raggiungere il proprio obiettivo. Noi andremo a fare la nostra partita perchè viviamo per il risultato, ci sarà spazio per chi ha giocato meno ma non andremo a fare una gita. Pensate cosa voglia dire per i ragazzi uscire con il risultato dal “Massimino”, significherebbe chiudere con il botto. Grande cammino con tanti punti, ma penso che ne avremmo potuti fare anche molti di più, abbiamo dimostrato grande dignità e non abbiamo regalato niente a nessuno. In questi ultimi giorni ho avuto più tempo per girare la città e incontro tifosi che mi chiedono di restare, mi commuove questo perchè significa che nelle piazze in cui vado riesco sempre a lasciare un grande ricordo, e questo mi inorgoglisce perchè viene apprezzato l’allenatore e il Capuano uomo. Credo di avere avuto sempre la schiena dritta nella mia carriera, non ho mai ceduto a ricatto e sono sempre stato un uomo coerente, credo che siano i questi i valori che mi fanno essere apprezzato ovunque vada. Il calcio è uno sport popolare e il sentimento della gente vale più di ogni altra cosa. Il Capuanesimo? E’ la voglia e il sacrifico, il voler lavorare ogni giorno per migliorarsi e per raggiungere l’obiettivo, la voglia di lottare, di arrivare per primi sulla palla e di essere una squadra razionale che conosce bene i segmenti tattici, credo che in questo gruppo ilmessaggio sia arrivato diretto ai miei ragazzi. Voglio ringraziare tutto lo staff e tutto il popolo di Rieti che mi hanno dato tanto, ho avuto l’onore di allenare questi colori e di conoscere gente meravigliosa, non avrei mai pensato di arrivare qui e fare questo cammino, ora posso dire solo grazie per tutto quello che è stato fatto.”.

 

UFFICIO STAMPA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *