LA CONFERENZA STAMPA PREPARTITA DI MISTER CAPUANO: “SIAMO AL PURGATORIO, DOBBIAMO ANDARE IN PARADISO!”

Alle ore 13,00, presso la Sala Stampa dello Stadio “Manlio Scopigno”, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della gara Rieti-Catanzaro, in programma domani alle ore 14,30.

Le dichiarazioni del mister: “Abbiamo un esercito di infortunati, non è un alibi, ma saranno assenti Scardala, De Vito e Cernigoi. Domani ci giochiamo la permanenza in questo campionato e chi andrà in campo dovrà dare il massimo per ripagare un anno di sacrifici. Logicamente non è l’ultima partita che andremo a giocare e per questo cerco di preservare chi è acciaccato perchè sarei ingenuo a schierare dei giocatori che non stanno bene e poi perderli per due mesi. Il Catanzaro è una delle squadre più forti in assoluto, allenata da un grande allenatore che gioca un grande calcio, ma domani troveranno una squadra che vuole fare punti, punti importanti per uscire dal purgatorio e andare in paradiso. Qualcuno andrà in campo per la prima volta con me e voglio che aggredisca ogni centimetro contro quest’avversario al quale non dobbiamo lasciare spazio. Solo così possiamo affrontare questa grande squadra. Siamo al purgatorio, non all’inferno, al momento abbiamo due gare in meno e gli stessi punti del Siracusa, ci sono i fatidici otto punti in più e mancano nove partite nelle quali vale la partita e non l’avversario. Ogni partita ci può regalare i tre punti, nelle ultime uscite abbiamo fatto molto bene pur perdendo a Potenza. Noi dobbiamo giocare contro una grande squadra, ma non partiremo sconfitti, senza fare i conservatori, ma giocando a viso aperto. A loro servono i punti per migliorare la classifica, ma per noi sono di vitale importanza. Abbiamo preparato la partita in maniera ordinata e compatta, ma non dobbiamo concedere spazi a questo grande avversario. Le defezioni sono notevoli per qualità e quantità, sicuramente dovrò dare un assetto equilibrato alla squadra.”

UFFICIO STAMPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *