IL RIETI “AFFONDA” L’OSTIAMARE (2-0) E SI LAUREA CAMPIONE D’INVERNO. PARLATO: “GARA CONCRETA, VITTORIA MERITATA”

Sedicesimo risultato utile consecutivo per il Rieti che allo “Scopigno” supera l’ostacolo Ostiamare con un meritato 2-0, frutto dell’autorete di Mazzei al 14′ e il primo gol in amarantoceleste di Minincleri all’87’
Una partita dominata sin dalle battute finali, che alla resa dei conti, fa registrare anche i tre pali colpiti nell’arco del 90′ (due da Scotto, uno da Marcheggiani) e tante altre occasioni per rendere il passivo degli avversari più ampi.
Una vittoria che consente alla formazione amarantoceleste di sfondare il muro dei 40 punti (42 per l’esattezza) e centrare il traguardo volante di “campione d’inverno” con un turno d’anticipo sulla tabella di marcia.

BORDOCAMPO

Il tecnico del Rieti Carmine Parlato elogia la squadra, dedica la vittoria alla moglie che oggi compie gli anni, ma guarda già alla sfida di domenica prossima sul campo della Lupa Roma:
“Innanzitutto i complimenti ai ragazzi per la vittoria e per la prestazione – dice con aria soddisfatta – Non era facile assolutamente contro un avversario del genere, ma i ragazzi sono stati bravi ad interpretarla nella maniera appropriata. Forse potevamo concretizzare qualcosa in più viste le tante occasioni da gol create e i due pali colpiti, evitando magari di tenere l’Ostiamare in partita, ma questi sono dettagli. Vincere due partite in casa consecutivamente – sottolinea Parlato – non è mai facile, lo dicono le statistiche e i ricorsi storici: siamo riusciti ad ottenere anche questo, ne prendiamo atto, ma da martedì di nuovo testa bassa perché il girone d’andata non è ancora finito”.
L’ultima osservazione è su Minincleri, gettato nella mischia ad un quarto d’ora dalla fine per sostituire l’infortunato Tirelli (che ammonito salterà la gara di domenica contro la Lupa, ndr) e autore del gol che di fatto ha chiuso i giochi spegnendo le ultime velleità dell’Ostiamare.
“Simone è un giocatore duttile tatticamente, che di permette anche di ragionare su altre soluzioni – dice l’allenatore campano – Contento che abbia esordito segnando il gol della tranquillità, l’augurio che gli faccio è che sia l’inizio di un nuovo percorso che, per lui e per noi, coincida magari con qualcosa di importante”.
Rammaricato, ma neanche troppo, Alfonso Greco tecnico dell’Ostiamare fa i complimenti al Rieti e fissa gli obiettivi dei biancoviola.
“Se abbiamo creato poco è stato senz’altro più per merito del Rieti, che non per demeriti nostri – dice – Siamo entrati in campo un po’ contratti e forse questo ha agevolato gli avversari, ma contro questa squadra non sarà facile per nessuno. Credo che questo sia l’anno buono per conquistare una serie C che il Rieti merita ampiamente. L’Ostia Mare? Pensiamo innanzitutto a salvarci, poi potremo guardare in alto”.

IL TABELLINO

FC RIETI-OSTIAMARE 2-0 (p.t. 1-0)
FC RIETI (4-3-1-2): Scaramuzzino; Tiraferri (49’st Scevola), Dionisi, Biondi, Ispas; Luciani, Cuffa, Tirelli (30’st Minincleri); Giunta (38’st Graziano); Marcheggiani, Scotto (49’st Bussone). A disposizione: Patella, Scardala, Cericola, Mostarda. Allenatore: Parlato.
OSTIAMARE (4-2-3-1): Giannini; Belardelli (36’st Maestri), Mazzei, Pieri (38’st Attili), Colantoni; Bellini (13’st Proietti), D’Astolfo; Catese, Piro, Chiurco (1’st Santucci); Roberti. A disposizione: Barrago, Gaggini, La Rosa, Pedone, Monfreda. Allenatore: Greco.
ARBITRO: Collu di Cagliari 6,5 (Lencioni di Lucca e Donato di Pistoia).
RETI: 14’ Mazzei (aut.), 42’st Minincleri.
NOTE: spettatori paganti 354 di cui 223 abbonati e 13 ospiti. Ammoniti: Tirelli, Biondi (R), D’Astolfo, Piro (O). Calci d’angolo: 11-2. Recupero: 0-5.

UFFICIO STAMPA/Marco Ferroni
Foto Vannicelli/Agenzia PrimoPiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *